Home > Informazioni > La Certosa > Capolavori della Chiesa di Santa Maria delle Grazie

01. Facciata della Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Facciata Chiesa
Autore
Autori vari
Datazione
1492 - 1501

Descrizione breve

Autori: Briosco Benedetto detto Benedetto Pavese (1460-1465 / ante 1526); Amadeo Giovanni Antonio (ante 1447 / 1522); Giovan Battista da Sesto (1485 / 1543);Giovan Stefano da Sesto (1485 / 1523); Della Porta Antonio detto Tamagnino (1484 / 1523).

La decorazione marmorea, composta di statue, rilievi e intarsi, venne condotta a più riprese. La prima campagna dei lavori, durata dal 1473 al 1479 circa, fu inizialmente affidata ai fratelli Cristoforo e Antonio Mantegazza, cui si affiancò nel 1474 una società composta da Giovanni Antonio Amadeo e altri, che ottenne metà dell'appalto.
La seconda campagna, iniziata nel 1492 e interrotta entro il 1499, fu appaltata all'Amadeo, che operò in società con Antonio Mantegazza e Antonio Della Porta detto il Tamagnino. Nei primi anni del Cinquecento fu compiuto il portale, e solo nel 1550 fu avviata l'ultima campagna decorativa, su progetto di Cristoforo Lombardi detto il Lombardino.
Alla prima fase va ricondotta una buona parte delle decine di medaglioni (con profili di imperatori e qualche scena all'antica) e alcuni rilievi araldici sullo zoccolo, nonché alcune statue e qualche altra scultura nel basamento soprastante.
La seconda fase dei lavori rivestì la facciata da tale basamento fino al primo loggiato, soprattutto con rilievi istoriati e intarsi policromi. La metà superiore della facciata fu portata a termine nella terza fase, nella quale non si produssero nuovi rilievi decorativi ( vennero invece usati alcuni più antichi rilievi istoriati) ma solo statue, e intarsi geomentrici meno complessi di quelli presenti nella metà inferiore.
(V.Z.)

Facciata Chiesa. ParticolareFacciata Chiesa. Particolare1Facciata Chiesa. Particolare2Facciata Chiesa. Particolare3
Vai alla ricerca