Home > Informazioni > La Certosa > Capolavori della Chiesa di Santa Maria delle Grazie

14. Lavabo della Sacrestia

Lavabo sacrestia
Luogo di collocazione
Sacrestia del lavabo
Materia e tecnica
Marmo / scultura
Autore
Maffoli Alberto (1486 - 1499)
Datazione
1489 - 1490
Dimensioni
cm 448 x 441

Descrizione breve

Soggetto: Cristo lava i piedi degli apostoli; orazione di Cristo nell'orto di Getsemani; bacio di Giuda; Annunciazione; profeti; delfini; busto di uomo.

Il lavabo è strutturato ad arco, con la lunetta ospitante i rilievi istoriati. La cisterna ad urna è sovrastata da due delfini e da un busto di ignoto soggetto. La vasca reca il prospetto compartito da cinque riquadri con decorazioni.

Il lavabo venne commissionato il 15 luglio 1489 ad Alberto Maffioli da Carrara, che si impegnava ad eseguirlo entro un anno, per un compenso di 1460 lire imperiali (documento trascritto in C. Morscheck, Relief sculpture for the facade of the Certosa di Pavia 1473-1499, New York-London 1978, pp. 290-291 doc. 169), delle quali risulterebbe averne riscosse 1294 (si veda R. Battaglia, Le 'Memorie' della Certosa di Pavia, in "Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa", XXII, 1 (1992), pp. 150, 180).
(V.Z.)

Bibliografia

C. Morscheck, Relief sculpture for the facade of the Certosa di Pavia 1473-1499, New York-London 1978, pp. 290-291 doc. 169

R. Battaglia, Le 'Memorie' della Certosa di Pavia, in "Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa", XXII, 1 (1992), pp. 150, 180

R. Bossaglia, La scultura, in M.G. Albertini Ottolenghi, R. Bossaglia, F.R. Pesenti, La Certosa di Pavia, Milano 1968, pp. 58-59

Vai alla ricerca